Stati generali | Sassoli: «Contro virus nessuno ce la fa da solo»
single.php

Ultimo aggiornamento il 13 giugno 2020 alle 12:21

Stati generali | Sassoli: «Contro virus nessuno ce la fa da solo»

Il presidente dell'Europarlamento: «L’Ue si fida dell’Italia, ora servono riforme»

«La grande lezione impartita dal virus è che nessuno può farcela da solo». Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, intervenendo agli Stati Generali, quel tavolo per la ricostruzione voluto dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, attorno al quale “far sedere le menti più brillanti”. Non è mancata una punzecchiatura indirizzata al nostro governo: «È importante che i governi nazionali si concentrino sulle strategie per rendere concreti gli strumenti che l’Unione ha reso disponibili o intende sviluppare: per molti Paesi – ha aggiunto il numero 1 del Parlamento europeo – questo significa avviare riforme per utilizzare le risorse».

Sassoli: «Contro virus nessuno ce la fa da solo»

«La grande lezione del Covid-19 ci dice che non c’è politica, non c’è sovranità, non c’è neppure identità nazionale senza l’orizzonte europeo. È chiaro a tutti ormai che nessuno può farcela da solo e che il primo e più importante interesse nazionale è quello della coesione europea, della sua unità e solidarietà». Ha detto Sassoli. «Le attuali difficoltà – ha aggiunto – possono essere affrontare e superate solo con politiche comuni. Che futuro può esservi, senza una visione europea, per i Paesi che stanno affrontando questa crisi?».

David Sassoli

«L’Ue si fida dell’Italia, ora servono riforme»

«È importante che i governi nazionali si concentrino sulle strategie per rendere concreti gli strumenti che l’Unione ha reso disponibili o intende sviluppare. Ora i governi sono chiamati ad una maggiore responsabilità dando prova della loro capacità di programmazione. Per molti Paesi questo significa avviare riforme per utilizzare le risorse». È il richiamo fatto pervenire a Villa Pamphili, dove si stanno tenendo gli Stati generali, di David Sassoli. «In Europa – ha comunque aggiunto – c’è grande fiducia nel governo italiano».

«Next Generation Ue chance unica per l’Italia»

«L’Europa s’è desta». È invece quanto ha sottolineato, a quanto si apprende (la stampa è infatti esclusa dai tavoli), la presidente della commissione Ue, Ursula von der Leyen, intervenendo in video chat agli Stati generali. Parole che von der Leyen pronuncia in italiano. Poi la presidente della commissione Ue, si apprende ancora, si sofferma sul programma Next Generation Eu (ex Recovery Fund). «Un’alleanza tra generazioni, un’opportunità unica per l’Italia», ha spiegato von der Leyen. Nel primo pomeriggio atteso il numero uno di Bankitalia Ignazio Visco. Questa l’agenda resa nota finora.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter