Borse, Atlantia crolla e zavorra Milano. Benino le europee - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 9 luglio 2020 alle 17:04

Borse, Atlantia crolla e zavorra Milano. Benino le europee

Il titolo sconta la decisione della Corte Costituzionale di non ritenere illegittima l'esclusione di ASPI dalla costruzione del nuovo ponte di Genova

La giornata del 9 luglio sembra destinata a essere contrassegnata dal crollo del titolo Atlantia che, all’indomani della decisione della Corte Costituzionale di non ritenere illegittima l’esclusione di ASPI dalla costruzione del nuovo ponte di Genova, viene punita in Borsa dal fuggi-fuggi degli azionisti. Il titolo zavorra Milano, mentre in Europa la posizione delle altre principali Borse risulta un pochino migliore.

Leggi anche: Fase 3 bis, tornano i menu nei ristoranti, le riviste dai barbieri

Cosa succede con Atlantia

Atlantia paga gli sviluppi delle ultime ore e arriva a perdere fino al 9%, salvo poi risalire leggermente e assestandosi a metà pomeriggio attorno a -6,61. Ieri sera la Corte Costituzionale ha ritenuto legittima la decisione del governo di non affidare ad ASPI la ricostruzione del Ponte di Genova. Parallelamente, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, imbarazzato dai titoli della Stampa e Milano Finanza che hanno rivelato che la gestione del nuovo viadotto è stata data comunque ad Autostrade, da Madrid ha dichiarato che intende chiudere una volta per tutte il dossier ASPI entro questa settimana. E naturalmente gli azionisti temono la revoca della concessione, minacciata del resto da due anni a questa parte da Movimento 5 Stelle, sebbene non si sia mai concretizzata.

Leggi anche: Col Covid 2,5 miliardi di ton di gas serra in meno. Ma economia a pezzi

Oggi dovrebbe esserci un incontro informale fra i vertici di ASPI ed i ministri dell`Economia e delle Infrastrutture per provare a definire un nuovo accordo sulla concessione. Il governo continua a spingere per il taglio delle tariffe, maggiori capex e il ridimensionamento consistente della quota di Atlantia in ASPI. Problemi, questi, che naturalmente agitano le Borse e rendono il titolo particolarmente volatile. Ripercussioni significative anche su Milano, in calo in avvio di fine seduta dello 0,83%. Anche nel pomeriggio Parigi rimane sul filo della parità, mentre corre Francoforte e Londra perde mezzo punto percentuale.

Leggi anche: Giugno nerissimo per il turismo italiano: -80% di vacanzieri

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter