Il Coronavirus non ferma la nascita delle startup innovative - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 7 agosto 2020 alle 12:08

Il Coronavirus non ferma la nascita delle startup innovative

Al 30 giugno 2020 sono 3.167 le startup innovative avviate grazie alla modalità di costituzione digitale

Siamo stati chiusi in casa a lungo, è vero, ma mentre eravamo davanti al PC ne abbiamo approfittato per costituire online diverse migliaia di diverse startup innovative. È quanto emerge dall’ultima fotografia del Ministero allo Sviluppo Economico su dati Unioncamere e InfoCamere. Al 30 giugno 2020, infatti, risultano 3.167 le nuove startup innovative avviate grazie alla modalità di costituzione digitale e gratuita.

Dove nascono le startup innovative

Dal report emerge che la modalità online è stata scelta da oltre un terzo delle startup innovative costituite in Italia nell’ultimo anno, in forte aumento nel secondo trimestre 2020 (44,9%, rispetto al 37,7% degli ultimi 12 mesi).” Ciò testimonia come la possibilità di costituire la startup online sia stata un’importante possibilità per gli imprenditori durante il periodo di lockdown”, commentano dal MISE.

Tuttavia, la variabilità territoriale è molto elevata, con notevoli scostamenti rispetto al dato nazionale. Paradigmatico il caso della Basilicata, della Sardegna e della Calabria, in cui più del 50% delle startup innovative ha optato per la modalità online. Compaiono invece nella parte bassa della graduatoria Valle d’Aosta, Abruzzo, Emilia-Romagna, Marche e Umbria. La nuova modalità è diffusa sull’intero territorio nazionale, con una forte presenza in tre regioni – Lombardia (27,6%), Veneto (10,8%) e Lazio (10,6%) – che ospitano insieme quasi il 50% delle startup costituite online. Milano si conferma il principale polo per le startup innovative italiane, rappresentando da sola il 17,2% di tutte le aziende create digitalmente.

Quanto si impiega a costituire una startup innovativa?

Altro indicatore per cui si riscontrano variazioni significative a livello territoriale è il tempo medio d’attesa tra la costituzione e l’iscrizione dell’azienda nella sezione speciale del registro delle imprese dedicata alle startup innovative, fase che richiede una verifica dei requisiti da parte della CCIAA competente. In media una startup innovativa costituita online attende poco più di 34 giorni per ottenere l’iscrizione nella sezione speciale, mentre nell’ultimo anno i tempi di attesa medi si sono ridotti a circa 28 giorni.

Leggi anche: Italia al 9° posto in Europa per investimenti in Venture Capital nel terzo trimestre 2019

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter