Dl ristori, Gualtieri: «Soldi entro 15/11. Somme più alte anche del 400%»
single.php

Ultimo aggiornamento il 27 ottobre 2020 alle 15:27

Dl ristori, Gualtieri: «Soldi entro 15 novembre. Somme più alte anche del 400%»

Entro oggi il varo del decreto. Il ministro dell'Economia risultato negativo al tampone

Prende forma il Decreto ristori che il Governo sta limando per un’approvazione più rapida possibile. Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha dichiarato che le somme a fondo perduto arriveranno «in tempi record» per venire incontro alle esigenze delle categorie più colpite dall’ultimo dpcm. Ristoranti, bar, ma anche palestre e centri sportivi come teatri e cinema: a questi comparti arriveranno i soldi entro il 15 novembre come hanno confermato da via XX settembre. «Capisco la sofferenza di tutte le categorie. Ho firmato il Dpcm solo quando sono stato sicuro che ci sarebbero state le risorse per il vostro mondo e per le altre categorie coinvolte», ha aggiunto il presidente Conte che oggi ha partecipato a una videoconferenza con le associazioni di categoria.

Leggi anche: Ricciardi (consigliere Salute): “Serve lockdown a Milano e Napoli”

Il ministro all'Economia Roberto Gualtieri

Decreto ristori: quanti soldi arriveranno?

Il punto di partenza per elaborare la somma che andrà assegnata tra poche settimane a ciascun imprenditore o libero professionista è il Decreto Rilancio. Non si andrà al di sotto dei soldi già ricevuti in primavera. Anzi: questi potranno essere aumentati fino al 400% per discoteche e sale da ballo; il 200% della somma già ottenuta andrà a piscine, palestre e cinema mentre per ristoranti e alberghi i soldi a fondo perduto a novembre saranno aumentati del 150% rispetto a quanto già ottenuto. Infine per bar e gelaterie è previsto un aumento del 100%.

Leggi anche: Bonomi: “Governo non sa dove va. Ristori? Gente attende ancora la CIG”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

Stando alla stampa è atteso per oggi il varo del Decreto ristori da parte del Consiglio dei Ministri, con una somma complessiva di 6,8 miliardi di euro. In attesa di capire meglio cifre e tempistiche, l’altra notizia di oggi riguarda il ministro dell’Economia Gualtieri che è risultato negativo al tampone. In questi minuti il premier sta discutendo anche con i rappresentanti del mondo dello sport, altro settore colpito duramente da queste nuove chiusure.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche