Covid | L'ordine in farmacia arriva su Wapp, grazie a una startup
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 novembre 2020 alle 6:47

Covid | L’ordine in farmacia arriva su Wapp, grazie a una startup

Il bot farmacista riceve ordini, informa dell'arrivo del farmaco richiesto e raccoglie prenotazioni, così da rendere le farmacie un luogo "covid-free"

In tempi di pandemia nessuno ha piacere ad andare in farmacia, per ragioni che possiamo ben immaginare. Ecco perché è importante la novità introdotta da Farmakom, piattaforma attiva nel settore della creazione di e-store per farmacie e parafarmacie, assieme alla startup innovativa LIFEdata del comparto AI. Grazie all’intelligenza artificiale sviluppata da LIFEdata, infatti, chiunque acceda alle farmacie che dispongono del servizio potrà ordinare prodotti anche via Whatsapp o cercare quelli disponibili dalla mappa di Google.

Leggi anche: Le farmacie su Whatsapp. In India Digi-Prex raccoglie 5,5 milioni di dollari

Leggi anche: Amazon lancia Pharmacy. L’ecommerce spedirà farmaci scontati dell’80%

Dalla scheda della farmacia su Google, il consumatore può cercare articoli, fare acquisti sull’e-commerce o prenotare un appuntamento per acquistare in tutta sicurezza direttamente in farmacia, così da garantire il distanziamento sociale e monitorare i flussi di persone nei diversi negozi. Attraverso il canale di messaggistica istantanea di WhatsApp si può, inoltre, essere informati sui prodotti in riassortimento, ricevere informazioni su sconti attivi sui prodotti cercati o rimanere aggiornati sullo stato del proprio ordine. Si possono, infine, abilitare anche le notifiche per il ritiro direttamente in farmacia.

Leggi anche: Francia, l’appello dei negozi: “Natale senza Amazon”

“L’obiettivo di questi servizi offerti grazie all’accordo tra Farmakom e LIFEdata”, fanno sapere le parti, “è quello di fornire una più ampia assistenza, automatizzando alcuni processi, in considerazione del fatto che i farmacisti di oggi sono sempre più impegnati durante tutto il corso della giornata”.

Leggi anche: Portare i tamponi (e il vaccino) per il Covid con i droni. La scommessa della startup ABzero

“Più in generale, si vuole rendere la farmacia uno spazio sempre più interattivo e vicino a tutti i cittadini, cercando di andare incontro alle diverse esigenze e garantendo in questo modo tempi di risposta e servizi più rapidi ed efficaci. Il tutto senza dimenticare le fasce della popolazione più deboli, come gli anziani, che hanno in questo modo la possibilità di ricevere maggiore assistenza e attenzione dalle farmacie garantendo allo stesso tempo maggior sicurezza”.

Leggi anche: Online buonicomuni.it, il sito dei buoni spesa per i Comuni italiani

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche