Talent Garden, tre nuovi campus in Campania, Puglia e Sicilia - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 Gennaio 2021 alle 14:56

Talent Garden, tre nuovi campus in Campania, Puglia e Sicilia

Investimento di oltre 9 milioni di euro con CDP-Venture Capital Sgr e Gama della famiglia Marzotto. Dattoli: "Un progetto che ci riporta alle nostre radici"

Un’iniezione da oltre 9 milioni di euro. Per rafforzare Talent Garden a livello europeo ma soprattutto puntare alla trasformazione digitale del Sud accelerando l’imprenditorialità legata ai temi dell’innovazione e della tecnologia, e promuovendo la formazione sui temi del digitale attraverso l’offerta di Talent Garden Innovation School.

Tre nuovi campus

La partnership avviata fra Tag, la piattaforma per il networking, la formazione e il coworking cofondato e guidato da Davide Dattoli, CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione e Gama, il family office della famiglia Marzotto, va proprio in questa direzione. Primo: prevede la realizzazione di tre nuovi campus di innovazione in Campania, Puglia e Sicilia, che vadano a colmare il divario digitale con le regioni del Nord, sulla base del modello di eccellenza proposto da Talent Garden.

Il terreno fertile al Sud

I campus Talent Garden sono ormai esempi d’eccellenza in tutto il vecchio continente per il lavoro e la formazione sulle discipline del futuro e del presente nel digitale, progettati per favorire lo scambio di idee e la nascita di nuove collaborazioni all’interno della più grande community europea di innovatori. Con 21 campus in 7 paesi, dalla Spagna alla Lituania, Talent Garden ospita attualmente oltre 4.500 innovatori tra startup, agenzie, corporate, liberi professionisti, investitori, media e studenti. Le tre regioni scelte da Talent Garden sono nella top ten in Italia per la presenza di startup stando ai dati del monitoraggio trimestrale del ministero dello Sviluppo economico (settembre 2020): il 4,11% delle startup si trova in Puglia (496 startup), il 4,79% in Sicilia (578) e l’8,15% in Campania (983). Il terreno, insomma, sembrerebbe fertile per l’apertura di nuovi campus.

“Il Mezzogiorno è un territorio ricco di talenti che deve essere valorizzato in ottica di crescita del Paese. Questo progetto ci ha riportato alle nostre radici, al motivo primo per cui è nato Talent Garden: impedire che i giovani in cerca di opportunità, connessioni e formazione professionale abbandonassero le nostre città. Agli innovatori del sud Italia vogliamo offrire la possibilità di conoscere investitori e grandi aziende, dialogare con le istituzioni, accedere al talento, costruirsi un network e delle opportunità in tutta Italia e in Europa – spiega Dattoli (nella foto sotto) questo si aggiunge a una partnership già in atto con Cassa Depositi e Prestiti e il suo network di imprese nata con l’obiettivo di connettere la community di innovatori italiana con le più grandi aziende del Paese”. La volontà è davvero creare la radice di un hub per il Sud Italia, spiega Dattoli a StartupItalia: “Gli studenti di quelle regioni possono in questo modo entrare a far parte di una rete europea come quella di Talent Garden e d’altra parte il mondo delle startup, che presidiamo nei diversi territori, avrà l’opportunità di connettersi con tutte le partecipate di Cdp“.

CDP Venture Capital Sgr e la famiglia Marzotto si aggiungono dunque agli attuali importanti investitori di Talent Garden capitanati da TIP-Tamburi Investment Partner, ormai storico partner della società, tra cui sono presenti Indaco, Social Capital, Endeavor e alcuni dei più importanti family office Italiani ed europei portando così la società a raccogliere 65 milioni di euro di capitali dalla sua fondazione. “Crediamo fortemente nella missione e nel modello di business di Talent Garden e siamo entusiasti di supportare questo progetto di nuovo impulso alla trasformazione digitale e tecnologica del Sud del nostro Paese – spiega Enrico Resmini, ad e Direttore Generale di CDP Venture Capital Sgr-Fondo Nazionale Innovazione – la necessità di rispondere alla domanda di spazi condivisi di lavoro e formazione, di luoghi di networking, di contaminazione e sinergia è più che mai attuale, soprattutto in alcune regioni del Mezzogiorno, dove esiste e resiste un sostrato di imprenditoria innovativa che va supportato e spinto all’interno di un sistema più ampio respiro e potenzialità”.

“Dal 2010 rappresentiamo il sistema dell’innovazione italiana, un fenomeno presente non solo a Milano ma anzi largamente diffuso in tutta la nostra penisola, con una forte presenza al Sud – conclude Gaetano Marzotto, consigliere Gama – grazie ai nostri premi e alla nostra capacità di attrarre investimenti negli anni abbiamo promosso la realizzazione di molti progetti nati nel Mezzogiorno, e con questa partnership aggiungiamo un nuovo e importante tassello al percorso intrapreso: un luogo fisico che permetterà a tanti giovani di realizzare la propria potenzialità imprenditoriale e innovativa”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche