desc

Round da 6,75 milioni per Tau la startup che aiuta i produttori di auto elettriche

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Round da 6,75 milioni per Tau la startup che aiuta i produttori di auto elettriche

I fondi saranno utilizzati per accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti, ampliare la gamma dei cavi ad alte prestazioni e aumentare la produzione industriale per fornire ai produttori globali di auto elettriche, autobus, camion, aerei e navi a partire dall’inizio del 2022

I fondi saranno utilizzati per accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti, ampliare la gamma dei cavi ad alte prestazioni e aumentare la produzione industriale per fornire ai produttori globali di auto elettriche, autobus, camion, aerei e navi a partire dall’inizio del 2022

Economia Digitale

Il cavo elettrico di Tau, startup di mobilità elettrica e materiali avanzati con sede a Torino, ha raccolto 6,75 milioni di euro di finanziamenti di serie A. Tra gli investitori ci sono un consorzio di due fondi sovrani del Medio Oriente, il Russian Direct Investment Fund (RDIF) e un gestore degli investimenti tedesco. L’investimento iniziale di questo round è stato effettuato dal ramo di società di venture capital dell’azienda tedesca Altana AG. Nell’ambito dell’operazione di round, i nuovi investitori prendono una ulteriore quota di minoranza nel consiglio di amministrazione.

I fondi saranno utilizzati per accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti, ampliare la gamma dei cavi ad alte prestazioni e aumentare la produzione industriale per fornire ai produttori globali di auto elettriche, autobus, camion, aerei e navi a partire dall’inizio del 2022.

Il filo elettrico di Tau

Guidata da Francesco Taiariol, cofondatore e amministratore delegato, e Filippo Veglia, cofondatore e direttore vendite, Tau ha sviluppato la tecnologia DryCycle®, che definisce un nuovo standard di rivestimento dei fili. L’uso rigoroso di polimeri privi di solventi elimina l’emissione di VOC nocivi e gas serra mentre un processo di produzione semplificato riduce al minimo l’uso di risorse, riducendo il consumo di energia e gli sprechi. La tecnologia LILIT® di Tau fornisce il controllo di qualità in linea essenziale per garantire l’affidabilità dell’isolamento polimerico nel filo magnetico e nell’acciaio elettrico.

L’azienda, che si concentra sulle applicazioni per l’automotive, l’energia e l’agricoltura, ha circa 40 dipendenti negli uffici di Torino, Mosca e Berlino.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“L’elettrificazione dei trasporti significa per noi abbracciare un cambiamento essenziale. La visione di Tau è quella di raddoppiare la potenza dei motori elettrici in una determinata dimensione, siamo entusiasti che questi investitori la sostengano e si uniscano a noi “, spiega Francesco Taiariol, co-fondatore e CEO di Tau.

“I nostri clienti sono entusiasti delle capacità di prestazioni dirompenti per lo sviluppo del motore che il nostro filo magnetico consente: resistenza alla temperatura di oltre 250 ° C e ottimizzazione della tensione e della frequenza più elevate. Abbiamo progettato le nostre tecnologie proprietarie per fornire cavi impeccabili con l’affidabilità e la precisione che la mobilità elettrica richiede per motori più piccoli, leggeri e potenti ”, afferma Filippo Veglia, co-fondatore e Chief Sales Officer di Tau.

Il finanziamento di serie A rafforza la rapida crescita di Tau con gli sviluppatori di motori e lo sviluppo del prodotto stesso. Nell’ambito dell’operazione di round, i nuovi investitori prendono una ulteriore quota di minoranza nel consiglio di amministrazione.