desc

I Concorsi nella PA si fanno tech, 2800 posti per il Bando Sud

Lavoro
ECONOMY
Edit article
Set prefered

I Concorsi nella PA si fanno tech, 2800 posti per il Bando Sud

Brunetta: “Mai più concorsi con carta e penna, è un upgrade di crescita del sistema verso una burocrazia più giusta”

Brunetta: “Mai più concorsi con carta e penna, è un upgrade di crescita del sistema verso una burocrazia più giusta”

Lavoro

Nonostante il Covid-19, la macchina amministrativa torna ad accendere i motori: se si vuole svolgere l’enorme carico di lavoro che arriverà dal “tesoretto” del Recovery Plan, occorre avere una PA giovane, che funzioni e che sappia usare gli strumenti di lavoro più moderni. È questa la tesi del governo di Mario Draghi, che infatti come prima cosa ha riaperto la stagione dei concorsi pubblici. Il primo, varato ieri dal ministro per la Funzione pubblica Renato Brunetta e già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è dedicato al Meridione e prevede la messa al bando di 2.800 posti di lavoro, come indicati nei paragrafi seguenti.

giornalisti

Esulta Brunetta, che già nei giorni scorsi aveva annunciato: “Non ci saranno mai più concorsi pubblici con carta e penna. Simbolicamente ha un enorme valore, è un upgrade di crescita del sistema verso una burocrazia più giusta”, e “mai più” nemmeno “concorsi che durano dai 5 ai 7 anni”. Il primo Bando, si anticipava, riguarda soprattutto il Sud del Paese.

 


 

“Bando Sud”, il primo della nuova stagione di Concorsi

In G.U. infatti si legge:

E’ indetto un concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di duemilaottocento unita’ di personale non dirigenziale di Area III, posizione/fascia retributiva F1, o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorita’ di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, secondo i profili di seguito specificati:

A. Funzionario esperto tecnico (Codice FT/COE) con competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione:

millequattrocentododici unita’ di personale a tempo determinato cosi’ suddivise:

due unita’ presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche di coesione;

cinque unita’ presso l’Agenzia per la coesione territoriale;

quattro unita’ presso l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL);

centoventidue unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo;

cinquantasei unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata;

duecentouno unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Calabria;

trecentotrenta unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Campania;

trentuno unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise;

duecentotredici unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia;

centosettantatre unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna;

duecentosettantacinque unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia;

B. Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo (Codice FG/COE) con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonche’ alla gestione, al monitoraggio e al controllo degli stessi ivi compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso l’introduzione di sistemi gestionali piu’ efficaci e flessibili tra le amministrazioni e i propri fornitori:

novecentodiciotto unita’ di personale a tempo determinato cosi’ suddivise:

otto unita’ presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche di coesione;

quattro unita’ presso l’Agenzia per la coesione territoriale;

tre unita’ presso l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL);

cinque unita’ presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

ottantasei unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo;

quarantadue unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata;

centodiciassette unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Calabria;

duecentoventotto unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Campania;

ventisei unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise;

centosettantotto unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia;

centotre’ unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna; centodiciotto unita’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia;

C. Funzionario esperto in progettazione e animazione territoriale (Codice FP/COE) con competenza in ambito di supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni del territorio e la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza:

In totale, nel primo dei Concorsi banditi, si ricercheranno centosettantasette unita’ di personale a tempo determinato cosi’ suddivise:

una unita’ presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche di coesione; una unita’ presso l’Agenzia per la coesione territoriale; quattro unita’ presso l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL); quattro unita’ presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

dodici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo; sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata;

diciassette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Calabria;

trentatre’ nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Campania;

sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise;

trentasette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia;

sedici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna;

trentotto nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia;

D. Funzionario esperto amministrativo giuridico (Codice FA/COE) con competenza in ambito di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonche’ della successiva fase di stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti:

In questo primo bando della nuova serie di Concorsi annunciati si ricercheranno centosessantanove unita’ di personale a tempo determinato cosi’ suddivise:

due unita’ presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche di coesione;

tre unita’ presso l’Agenzia per la coesione territoriale; due unita’ presso l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL); quattro unita’ presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali;

dodici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo;

sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata;

diciassette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Calabria;

trenta nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Campania;

sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise;

trentadue nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia; quindici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna;

trentotto nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia;

E. Funzionario esperto analista informatico (Codice FI/COE) con competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione delle amministrazioni. Identificazione e progettazione di chiavi per i dati e definizione di cataloghi di dati. Definizione e realizzazione delle condizioni di interoperabilita’ per l’acquisizione e scambio di dati utili alle amministrazioni: centoventiquattro unita’ di personale a tempo determinato cosi’ suddivise:

una unita’ presso la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le politiche di coesione; due unita’ presso l’Agenzia per la coesione territoriale;

una unita’ presso l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL);

una unita’ presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali; undici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Abruzzo;

sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Basilicata; tredici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Calabria;

ventuno nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Campania;

sette nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Molise; ventuno nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Puglia;

undici nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sardegna;

ventotto nelle amministrazioni rientranti nell’ambito territoriale della Regione Sicilia.

Per l’individuazione delle amministrazioni rientranti in ciascuno degli ambiti regionali richiamati si rinvia all’allegato 1 pubblicato sul sito del Dipartimento della funzione pubblica www.funzionepubblica.gov.it e sul sito: http://riqualificazione.formez.it Secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 179, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, il contratto di lavoro a tempo determinato avra’ durata corrispondente ai programmi operativi complementari e comunque non superiore a trentasei mesi.