desc

Guardano la tv mentre chattano, ecco come i Millennials usano internet

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Guardano la tv mentre chattano, ecco come i Millennials usano internet

I millennials trascorrono oltre 2 ore al giorno connessi con lo smartphone ma telefonano solo per un totale di 22 minuti. Ecco tutti i dati

I millennials trascorrono oltre 2 ore al giorno connessi con lo smartphone ma telefonano solo per un totale di 22 minuti. Ecco tutti i dati

Scuola

In Italia ci sono 11,2 milioni di millennials, ovvero giovani tra i 18 e i 34 anni: di questi,  8,3 milioni (74%) usano internet per una media di 64 ore al mese a persona, ovvero oltre 2 ore al giorno. La percentuale di chi utilizza internet scende al 58%, invece, tra la popolazione fino a 74 anni. I dati sul tempo che i giovani trascorrono “connessi” provengono da un’indagine di Nielsen per Yahoo!. In media, tutti i giorni, si collegano a internet 7,2 milioni di millennials. La gran parte, il 78%, lo fa utilizzando un dispositivo mobile come uno smartphone.

Il telefono, quindi, è sempre meno usato per telefonare, e sempre più utilizzato come strumento per accedere alla rete. Delle 2 ore e mezza che ogni millennials trascorre tutti i giorni con lo smartphone, solo 22 minuti sono dedicati a chiamate ed sms. Molto più tempo, circa un’ora, è dedicata alla navigazione attraverso app, social network e chat, 19 minuti alla navigazione sul web, 11 minuti ai giochi.

I dispositivi mobili vengono preferiti al pc, più leggeri da trasportare e più comodi da usare: telefono e tablet preferiti dal 55% dei millennials, che si collegarsi solo da mobile, mentre la percentuale dei navigatori da pc si ferma all’8%. La rete, infine, vince per audience sulla televisione. In media 6,5 milioni di giovani guardano il piccolo schermo ogni giorno, e se il tempo trascorso davanti al televisore è maggiore (quasi 4 ore) di quello trascorso su internet, in realtà il 69% dei millennials mentre guarda la tv accede alla rete. Inoltre, una percentuale altissima di giovani, circa l’83%, cerca e guarda le trasmissioni televisive via web.