desc

Ikea apre il suo bistrot a Milano (aspettando Expo)

Food Tech
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Ikea apre il suo bistrot a Milano (aspettando Expo)

Il 10 aprile il colosso svedese inaugura il suo negozio temporaneo nel quartiere del design milanese per parlare di cibo e cucina in vista di Expo

Il 10 aprile il colosso svedese inaugura il suo negozio temporaneo nel quartiere del design milanese per parlare di cibo e cucina in vista di Expo

Food Tech

Anche Ikea cede al fascino del cibo e apre un temporary store dedicato alla cucina a Milano, in via Vigevano 18.  A pochi giorni dalla settimana del design e attivo fino al prossimo 30 settembre aprirà Ikea Temporary, che accompagnerà i mesi dell’Expo con una serie di eventi dedicati alla cucina, all’interno di una sorta di bistrot made in Ikea. Il nuovo progetto che il celebre marchio svedese ha deciso di presentare a Milano è un negozio nel centro della città, che proporrà ai visitatori un modo diverso di vedere il cibo.

ikea food

Lo store di 1.400 mq all’interno di un edificio di quattro piani, già sede di un marchio di abbigliamento femminile, ospiterà un ristorante basato sulle proposte di Ikea Food e i numerosi eventi in programma si orienteranno in tre direzioni: la scoperta della cultura del cibo nel mondo, le innovazioni della ristorazione dal Nord Europa e il cibo prodotto tra le mura domestiche. Il nuovo spazio sarà l’occasione per presentare una nuova gamma di prodotti Ikea per la cucina e ospiterà gli show-cooking di numerosi chef italiani e internazionali.

Cucina e design

Il tema della gastronomia sarà centrale ma, ovviamente ci sarà spazio anche per il design in cucina. Nello spazio saranno presentate tutte le novità ispirate alla “cucina del 2025”, seguite e curate dal londinese IDEO, l’EindhovenUniversity of Technology e l’Ingvar Kamprad Design Center dell’Università di Lund. Il cortile invece sarà ribattezzato Ikea Hacka e offrirà strumenti ai nuovi hacker provenienti dal mondo della cucina. I primi appuntamenti saranno con i designer di fama internazionale che durante il Salone del Mobile declineranno la propria idea di paesaggio domestico partendo la cucina modulare Metod, proposta nel catalogo del colosso svedese come la nuova cucina di design del futuro. Lo store, showroom e laboratorio al tempo stesso, è destinato a diventare uno dei poli d’attrazione alternativi per tutta la durata di Expo.