immagine-preview

Lug 18, 2016

Supermercato24 chiude un round da 3 milioni con Innogest e 360 Capital

Nuovo investimento per la piattaforma online per il servizio di consegna di generi alimentari pensato per chi per chi non può andare al supermercato

Supermercato24, la piattaforma online per il servizio di consegna di generi alimentari pensato per chi per chi non può andare al supermercato, ha chiuso un round di investimento per 3 milioni di euro. L’investimento è stato sottoscritto da Innogest, che entra come nuovo investitore, a anche da 360 Capital Partnersgià investitore nel seed round del febbraio 2015 con 360 mila euro investiti a seguito della vittoria di 360 Competition. A convincere due dei principali fondi di venture capital italiani della bontà del progetto di Enrico Pandian, fondatore e presidente del Consiglio d’amministrazione, la costante crescita mensile del 15% e le prime collaborazioni commerciali con la grande distribuzione e con l’industria di marca. Supermercato24 prevede di chiudere il bilancio 2016 con un fatturato di 5 milioni di euro (contro i 750.000 euro del 2015).

Leggi anche: Tutti i fondi di venture capital in Italia (ad oggi sono 11)

Enrico Pandian

Enrico Pandian, founder di Supermercato24

Più offerta e servizio più efficente

Ad accompagnare verso il futuro Supermercato24 il nuovo amministratore delegato Federico Sargenti, manager che ha lanciato l’e-commerce del grocery in Italia e Spagna per Amazon, che insieme al fondatore e presidente Enrico Pandian si impegna a migliorare l’efficienza del servizio attraverso il consolidamento della rete logistica, l’estensione dell’assortimento e dell’offerta con prezzi allineati a quelli dei punti vendita.
Con la chiusura dell’aumento di capitale il Consiglio di Amministrazione vedrà l’ingresso, oltre a Pandian e Sargenti, di manager di spicco del settore come Andrea Petronio, partner di Bain & Company Italia con una vasta esperienza nel mondo del retail, del partner di Innogest Stefano Molino e di Cesare Maifredi, general partner di 360 Capital Partners.

Nuovi fabbisogni per un mercato sempre più digitale

«Ho accettato questa sfida perché Supermercato24 rappresenta il modello di business più adatto a soddisfare i nuovi fabbisogni sia dei consumatori che degli operatori Grocery in un mercato sempre più digitale – ha dichiarato l’amministratore delegato Federico Sargenti – con Supermercato24 i consumatori italiani possono infatti avere l’assortimento e la qualità dell’insegna di fiducia combinati con la consegna  a casa in giornata anche in un’ora. I Retailer hanno a disposizione un partner che abilita i loro punti vendita all’on-line senza nessun costo di set up e beneficiando di vendite incrementali. Con questo aumento di capitale potremo continuare a crescere e migliorare ulteriormente la qualità del servizio».

In 2 anni 250 mila utenti e 5 milioni di fatturato nel 2016

Per Enrico Pandian, founder e Presidente del CDA l’obiettivo è «strutturare al meglio il nostro business al fine di raggiungere sempre più clienti, rafforzandoci innanzitutto nelle aree dove il servizio è presente e puntando alla parità di prezzo tra la nostra piattaforma di Supermercato24 e il punto vendita. L’ingresso di nuovi player e-commerce nel grocery sta persuadendo sempre più clienti ai benefici dello shopping on-line anche in questo mercato, facendo di Supermercato24 il partner ideale dei retailer. Dalla nostra – ha aggiunto -una storia di successo che ci vede in meno di due anni raggiungere 250.000 utenti e 5 milioni di fatturato nel 2016».
Soddisfazione è stata espressa da Stefano Molino, partner di Innogest. «Siamo contenti di aver investito e di poter supportare la crescita di Supermercato24», ha detto. «Riteniamo che ci sia una grande opportunità di mercato nello sviluppo dell’online grocery in Italia, che oggi rappresenta ancora una percentuale molto ridotta del mercato complessivo. Supermercato24 è posizionato per essere un leader nel settore grazie alla piattaforma sviluppata e ai rapporti con la distribuzione e l’industria di marca».

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter