desc

Il sequestro dell’intero dominio .cat in Catalogna, Flora: «Gravissimo e pericoloso» | Video

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Il sequestro dell’intero dominio .cat in Catalogna, Flora: «Gravissimo e pericoloso» | Video

Più di 100 mila domini sotto sequestro: è l’effetto dell’irruzione della Guardia Civil spagnola nella Fundació puntCat. Obiettivo: oscurare i siti che promuovono il referendum per l’autonomia della Catalogna

Più di 100 mila domini sotto sequestro: è l’effetto dell’irruzione della Guardia Civil spagnola nella Fundació puntCat. Obiettivo: oscurare i siti che promuovono il referendum per l’autonomia della Catalogna

Economia Digitale

E’ successo questo: il 21 settembre la Guardia Civil spagnola ha perquisito e sequestrato tutti i computer della Fundació puntCat, che dal 2005 assegna il dominio .cat, dopo aver ottenuto autorizzazione dall’ICANN. Obiettivo: oscurare i siti che promuovono il referendum per l’autonomia della Catalogna. Non solo Pep Masoliver, direttore tecnico della fondazione, viene arrestato nella sua abitazione e detenuto con l’accusa di sedizione, come denunciato dalla stessa fondazione. Alla fine: 100 mila e più domini sotto sequestro.

“In ostaggio” come scrive Matteo Flora, che in un video ricostruisce nel dettaglio un vero e proprio caso di censura. «Ne ho visto parlare pochissimo in Europa e nel Mondo –  sottolinea sempre Flora nel video – nonostante sia probabilmente il primo tentativo su vasta scala di censura nazionale su un intero spettro di nomi a dominio e non su singoli nomi. Un fatto gravissimo». E «davvero pericoloso». QUI il video integrale

https://www.facebook.com/MatteoFloraOfficial/videos/1863486380333649/

Sul sequestro dei domini .cat è intervenuto anche ISOC (Internet Society), organizzazione internazionale per la promozione dell’utilizzo e dell’accesso a Internet.