immagine-preview

Ott 10, 2018

ScaleIT: ecco le 15 aziende selezionate per incontrare gli investitori internazionali

Dal 17 al 18 ottobre a Milano si presenteranno alcune delle aziende più interessanti dell'anno. Ve le presentiamo una per una: dal foodtech alla gestione degli spazi lavorativi fino alle app che facilitano il retail

Manca poco alla quarta edizione di ScaleIT, una piattaforma più che un evento secondo il suo fondatore Lorenzo Franchini. A Milano, dal 17 al 18 ottobre, sono 15 le importanti realtà imprenditoriali – italiane ed europee – selezionate, di cui 10 scaleup, 2 later scale e 3 earlier stage fintech-insurtech. Saranno queste le aziende innovative che incontreranno decine di investitori con obiettivi di raccolta tra i 3 e i 30 milioni di euro.

«La nostra missione – ha dichiarato Franchini – è quella di avvicinare gli investitori internazionali alle migliori opportunità di investimento in fase scaleup che provengono dai mercati meno coperti e sviluppati in Europa, ma proiettata all’espansione internazionale. E aver già raccolto l’adesione di ben 40 importanti operatori internazionali è il segno che un altro passo è stato compiuto nella giusta direzione». Più della metà delle scale up che vi presentiamo è italiana: foodtech, trasporti e distribuzione video sono soltanto alcuni dei settori in cui si sono specializzate.

 

«Sempre più aziende guardano a startup e scaleup come possibili partner per accelerare l’innovazione mettendo in campo risorse importanti nel corporate venture capital – ha affermato Alessio Botta, Partner di McKinsey & Company – Anche in Italia questo trend è ormai consolidato in diversi settori, in primis nei servizi finanziari. ScaleIT è uno degli appuntamenti più importanti e seguiti nel mondo delle scaleup e, favorendo l’incontro tra realtà promettenti e possibili investitori, contribuisce alla crescita dell’innovazione. L’evento si sposa con l’impegno di McKinsey su questo tema: attraverso le nostre practice di Digital, Analytics e Design accompagniamo i nostri clienti nel mondo nel complesso percorso di trasformazione digitale».

 

Sulle imprese presenti all’evento di Milano si è espresso anche Giovanni Vecchio, Director di Italian Representative EURONEXT. «Vediamo nella qualità delle aziende selezionate da ScaleIT una leva di potenziale crescita del sistema industriale e finanziario internazionale. Con più di 330 società quotate Euronext è la prima borsa per le società tecnologiche in Europa e ormai da più di un anno siamo impegnati con il nostro progetto paneuropeo “Tech Hub” per aiutare le imprese tecnologiche a sviluppare il proprio business grazie ai mercati dei capitali. La partecipazione a ScaleIT come main partner si inserisce quindi in questo percorso: offrendo l’opportunità alle scaleup, accuratamente selezionate da ScaleIT, di proseguire il percorso di crescita su un orizzonte più ampio, inserendosi come complementare rispetto all’intervento di investitori VC internazionali eccellentemente coinvolti dal team di ScaleIT».

Le scale up

Passando in rassegna alle scale up che parteciperanno alla due giorni di ottobre, Codemotion si presenta come hub dedicato agli sviluppatori, una piattaforma dove società, professionisti e comunità Tech possono incontrarsi. Tra le tante startup italiane presenti a ScaleIT, ha creato attorno a sè un network di 30mila esperti del settore e ha attivo, tra i suoi programmi, anche un’iniziativa per trasmettere i rudimenti del coding ai bambini.

A rappresentare il foodtech c’è Direttoo, altra realtà imprenditoriale italiana che ha avvicinato sulla propria piattaforma i ristoratori ai produttori: il suo sistema B2B è stato tra quelli che più ha innovato la filiera alimentare. Proseguiamo l’elenco alfabetico delle scale up, presentandovi Fite, sito dedicato interamente agli appassionati di sport da combattimento: MMA, boxing, wrestling, kickboxing, tutto quanto in streaming. Greater Fool Media sarà un’altra protagonista di ScaleIT, azienda italiana votata ai nativi digitali per i quali distribuisce video online, soprattutto su Youtube.

A ScaleIT sarà presente anche l’azienda InPlayer, nata da team che mischia competenze britanniche e macedoni per offrire una piattaforma video che monetizza gli asset video e digitali. Chi ha investito sul retail è Intale, azienda greca ideatrice di un’applicazione rivolta ai commercianti: tramite device come tablet è così possibile monitorare il proprio negozio. Di tutt’altro si occupa invece Kippy, realtà italiana che ha sviluppato un GPS per cani e gatti in grado di controllare l’attività fisica e lo stato di salute degli amici a quattro zampe.

La scaleup slovena, Visionect si presenta all’appuntamento ScaleIT di Milano offrendo agli investitori internazionali prodotti innovativi di digital signage che si applicano alla gestione degli spazi lavorativi. In un mondo poi sempre più in movimento, il settore trasporti è stato innovato da Wanderio, startup italiana che da anni organizza e facilita gli spostamenti multimodali in aereo, treno e bus a lunga percorrenza. La startup ha superato nel 2016 i 2 milioni di viaggi. Chiude infine il gruppo delle 10 scaleup selezionate Xceed, piattaforma italo-spagnola che offre una panoramica sui migliori locali in diverse città europee e offre anche ai proprietari la possibilità di gestire gli eventi.

Later stage section

A ScaleIT parteciperanno anche realtà che registrano già più di €10 milioni di fatturato e che intervengono presentando i loro casi di successo. Sono due, entrambe italiane, le later stage section. Bending Spoons, un software house specializzato in design e commercializzazione di prodotti mobile, è il primo publisher italiano su iOS e il sesto più grande a livello europeo dopo Spotify. Nata dall’idea di quattro giovani in Danimarca, oggi è una realtà che in Italia ha concluso 55 assunzioni e raggiunge nel mondo 200mila utenti nuovi ogni giorno. Safety21 è la società italiana di servizi tecnologici che offre agli Enti Pubblici e alle Forze di Polizia servizi innovativi di outsourcing per la gestione della sicurezza stradale. Il rispetto del Codice della Strada è l’obiettivo a cui punta la società, impegnata a promuovere insieme a  diverse università progetti di sensibilizzazione alla guida consapevole e alla sicurezza stradale.

Earlier stage fintech-insurtech section

Chiude il gruppo una categoria nuova, presentata quest’anno per l’edizione di ScaleIT. Sono quelle realtà in fase di sviluppo più recente, ma con chiare prospettive di crescita nel breve periodo grazie ai loro modelli di business. Oval Money è l’app che aiuta gli utenti a monitorare le spese e a gestire il proprio risparmio, uno strumento che permette a tutti di controllare al meglio le proprie finanze, di mettere da parte i soldi in modo semplice e anche di investirli in prodotti sicuri.

 

Insoore mette in contatto le compagnie assicurative con migliaia di rilevatori per realizzare documentazioni fotografiche di veicoli assicurati. In caso di sinistro stradale, la piattaforma permette alle compagnie assicurative di contattare la community dei fotografi amatoriali per rilevare, sul posto, i danni ai veicoli coinvolti e, allo stesso modo, per valutare lo stato del mezzo al momento della creazione o del rinnovo di una polizza assicurativa. Infine c’è InsurEngines, piattaforma di Big Data e Machine Learning attiva nel settore assicurativo e specializzata in IoT e Instant Insurance.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter