desc

Salone del Franchising: ecco le cinque startup in concorso per il Talent Show

Tecnologia
TECH
Edit article
Set prefered

Salone del Franchising: ecco le cinque startup in concorso per il Talent Show

Re.Start – smart up your business mette in palio 150mila euro. Le categorie del concorso sono Best Technologhy&Innovation, Best Business Idea e Creative Idea

Re.Start – smart up your business mette in palio 150mila euro. Le categorie del concorso sono Best Technologhy&Innovation, Best Business Idea e Creative Idea

Tecnologia

Sono terminate le selezioni per le cinque startup finaliste che concorreranno per “Re.Start – smart up your business”, la seconda edizione del Talent Show proposto quest’anno al 33esimo Salone Franchising Milano in programma dal 25 al 27 ottobre a Fieramilanocity. I numeri di questa edizione parlano di un grosso interesse da parte delle nuove iniziative imprenditoriali del nord Italia: l’80 per cento circa dei progetti candidati arriva da qui, con il Sud della Penisola che si accaparra il 15 per cento e il restante 5 proveniente dal Centro. La seconda edizione del Talent Show si tinge di azzurro: il 65 per cento dei candidati è a guida maschile, ma le donne restano salde al 35 per cento.

Best Technologhy&Innovation, Best Business Idea e Creative Idea sono le tre categorie in cui è suddiviso il contest con la sfida, per ciascuna di queste, fra due startup con progetti innovativi (le finaliste sono cinque perché una startup gareggia in due sezioni). Sono My Agry, Ristocall, Bibliogiochi, Nio e Growish Pay. E per il vincitore della prima categoria in palio c’è un premio da 150 mila euro in beni e servizi che verrà assegnato durante la tre giorni dell’evento.

La giuria del Talent Show

Tra le novità della 33esima edizione del Salone Franchising Milano si registra l’ingresso di Scalo Milano come sponsor tecnico. L’outlet milanese compare anche nella giuria – presieduta dal presidente Confimprese Mario Resca – con il suo AD Davide Lardera. Insieme a loro ci saranno Italo Bussoli, Presidente e Segretario Generale Assofranchising, Alessandro Ravecca, presidente Federfranchising, Marco Di Dio, Equity Partner e General Manager di Jakala & Value Lab, Paolo Lazzarin, AD di LEGO Italia, Alessandro Lazzaroni,  CEO di Domino’s Pizza Italia, Alceo Rapagna, Founding partner di MOFFU LABS ed Elena Sacco, direttore della Scuola di Comunicazione di IED.

Leggi anche: Salone Franchising Milano: la fiera di un settore che fattura 24,5 miliardi l’anno

BestTechnology&Innovation

Nella prima categoria da cui partiamo per presentarvi le due startup selezionate tra le oltre cento candidatesi al contest del Salone Franchising Milano compaiono Growish Pay e Ristocall. La prima è stata cofondata da Claudio Cubito e Domingo Lupo con l’idea di offrire la possibilità di una vera e propria colletta online. Soldi da raccogliere facilmente tra amici e sconosciuti per qualsiasi obiettivo, dal compleanno alla lista nozze fino a un viaggio. La piattaforma di Growish Pay, formata da un team italiano, permette di fissare obiettivi e scadenze e garantire le transazioni in denaro in totale sicurezza. Opera invece nel settore ristorazione l’altra finalista Ristocall, un progetto che vuole proporre online una bacheca dove poter trovare facilmente collaboratori e professionisti in cucina per le attività commerciali.

Best Business Idea

“Re.Start – smart up your business” dedica una categoria del Talent Show del 33esimo Salone del Franchising anche alla migliore idea di business. Le due startup selezionate per presentarsi alla giuria sono My Agry e Nio, entrambe nate nel food per soddisfare una clientela sempre più esigente e attenta alla qualità dei prodotti che porta in tavola. My Agry, fondata da Giuseppe Colucci, nasce e cresce nei campi del Molise dove è possibile affittare in remoto, grazie al suo sito, un pezzo di terra. Lì chiunque può farsi coltivare da veri professionisti il proprio orto, badando agli sprechi e facendosi spedire la spesa una volta matura. Dell’altra metà della tavola, quella delle bevande, si occupa NIO, la startup che spiega il suo acronimo con ‘Needs Ice Only’. Grazie al contenuto delle sue bustine è facile e immediato ottenere un cockail perfetto: basta del ghiaccio nel bicchiere. La startup è stata fondata nel 2017 da Luca Quagliano e ha già avviato una collaborazione con Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande del mondo.

Leggi anche: Al Salone Franchising Milano la seconda edizione di RE.START-SMART UP your Business

Creative Idea

La terza e ultima categoria prevista dalla seconda edizione del Talent Show del Salone Franchising Milano è un premio speciale che verrà assegnato dallo IED a Fieramilanocity. La già citata startup NIO dovrà vedersela con Bibliogiochi fondata da Radu Parfene, che ha pensato a tutti quei giocattoli condannati alla polvere perché i bambini crescono e non sanno più che farsene. Il sistema funziona come un comune noleggio: le famiglie possono scegliere 3 soluzioni di abbonamento mensile e farsi spedire a casa il pacco con i giocattoli ordinati sul sito.