desc

Coronacrisis, Lombardia: “3 miliardi in 3 anni per la ricostruzione”

Lavoro
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Coronacrisis, Lombardia: “3 miliardi in 3 anni per la ricostruzione”

Annunciato un piano straordinario per la ripartenza. La Regione prova a silenziare le polemiche politiche mettendo sul piatto 1 miliardo l’anno

Annunciato un piano straordinario per la ripartenza. La Regione prova a silenziare le polemiche politiche mettendo sul piatto 1 miliardo l’anno

Lavoro

Finita al centro delle polemiche per le modalità in cui ha gestito l’emergenza sanitaria e, in particolar modo, l’ecatombe nelle RSA, alla cui origine potrebbe esserci un atto della giunta di Attilio Fontana, Regione Lombardia prova a uscire dall’angolo annunciando una pioggia di denaro pubblico per la ricostruzione: 3 miliardi, da suddividere però in 3 anni, quindi 1 miliardo all’anno da qui al 2022.

© Regione Lombardia

Leggi anche: Coronavirus | Piano Marshall, che cos’è e perché se ne parla tanto

Il “piano Marshall” di Regione Lombardia

“È il piano Marshall messo a punto dalla Regione Lombardia, spalmato tra quest’anno e il 2022”. Lo ha salutato così la giunta, citando lo storico piano per la ricostruzione in Europa nel secondo dopoguerra. Sarà un progetto che prevederà in totale l’erogazione di  “tre miliardi di investimenti in opere pubbliche in tutta la regione, di cui 400 milioni per Comuni e Province per opere immediatamente cantierabili”.

Leggi anche: Coronacrisis | Fase 2, così cambieranno i trasporti (bus, metro, tram). Le ipotesi

Per Regione Lombardia un “investimento senza precedenti e che punta a far lavorare le aziende dopo l’emergenza innescata dal Covid19”. Già divulgati alcuni dati suddivisi per le singole province, relativi a opere cantierabili entro il 31 ottobre.

© Regione Lombardia

Leggi anche: Covid-19, Svimez: il lock down costa all’Italia 47 miliardi al mese

Ne beneficeranno soprattutto Milano, Bergamo e Brescia

I finanziamenti andranno soprattutto a Milano con 60.550.000 euro, che rappresenta ovviamente il cuore economico della regione. Quindi le zone maggiormente colpite dal Coronavirus ad alta densità di fabbriche e industrie: Bergamo a cui andranno 52.950.000 euro e Brescia (49.800.000 euro).

Leggi anche: Coronacrisis, Dombrovskis: “MES senza condizioni sarà molto ampio”

Le altre province che beneficeranno del piano Marshall in salsa lombarda, sono: Como (27.750.000 euro), Cremona (16.950.000 euro), Lecco (15.550.000 euro), Lodi (9.700.000 euro), Mantova (17.000.000 euro), Monza e Brianza (25.350.000), Pavia (28.050.000 euro), Sondrio (10.900.000 euro) e Varese con 34.100.000 euro.

© Regione Lombardia

Leggi anche: Gozi (Italia Viva): «Conte accetterà il Meccanismo Europeo di Stabilità. Al lavoro sui recovery bond»