Tetto al contante: in Europa misura impopolare. C'è in 12 Paesi su 27

Ultimo aggiornamento il 1 luglio 2020 alle 6:35

Tetto al contante: in Europa misura impopolare. C’è in 12 Paesi su 27

Paese che vai, limiti che trovi. E in alcune nazioni, tra cui la Germania, non ce ne sono affatto...

Come vi abbiamo già descritto più ampiamente altrove, nell’articolo del collega Alessandro Di Stefano, a partire da oggi in Italia entra in vigore la normativa che fa scattare la tagliola al tetto al contante, portandolo da 3mila a 2mila euro.

Leggi anche: Taglio dell’IVA, il Senato approva: è legge. Almeno in Germania

La misura, volta a ostacolare l‘evasione fiscale, sorprendentemente non è presente in tutta Europa. E, ancora più sorprendente, in alcuni Paesi considerati particolarmente morigerati e moderni, perché pervasi – almeno all’apparenza – dalla tendenza di sfruttare la moneta elettronica, è del tutto assente. Si scopre così che nel Vecchio continente sono davvero tanti gli Stati affezionati alla vecchia, frusciante, cartamoneta, molti più di quanto non penseremmo mai…

Tetto al contante solo in 12 Paesi su 27

Nel club dei 27, il tetto al contante è un limite – per alcuni illiberale – solo in 12 Paesi su 27. E finché l’UK ha fatto parte del consorzio, il divario era, se possibile, ancora più schiacciante: 12 su 28. Tra i Paesi che prevedono le norme più severe, per esempio il divieto di trasportare più di 1500 euro in banconote, troviamo la Grecia post Troika: quelle norme, assieme alla disoccupazione record, il crollo dei sussidi e l’impennata dei prezzi e delle imposte sono un ricordo proprio della “commissione” che commissariò Atene per rimetterle i conti a posto.

Leggi anche: La Germania accelera sui green bond, fino a 12 miliardi di euro

Tetto al contante ancora più basso in Francia e Portogallo, dove il limite è a 1.000 euro. A salire troviamo Romania (2.100), Spagna (2.500, ma arriva a 15 mila per i non residenti), Belgio (3.000), Slovacchia (5.000) e Bulgaria (5.100).

Leggi anche: Banconote vettore di virus? E gli italiani le abbandonano per il cashless

Le più permissive, invece, sono la Repubblica Ceca con 14.000 euro e il duo “Polonia e Croazia” in cui il limite è in entrambi i Paesi a quota 15.000 euro. Tra i Paesi che non la prevedono, a sorpresa, spicca la rigorosissima Germania. Anche per questo merita attenzione quanto aveva dichiarato qualche mese fa Antonio Patuelli, presidente dell’ABI (banche): «il tetto al contante, per essere efficace, deve essere europeo».

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter