desc

Perseverance su Marte: la diretta dell’atterraggio del rover Nasa

TECH
Edit article
Set prefered

Perseverance su Marte: la diretta dell’atterraggio del rover Nasa

Il nome di battesimo era stato dato dal 13enne Alex Mather dopo un contest nazionale

Il nome di battesimo era stato dato dal 13enne Alex Mather dopo un contest nazionale

Mancano poche ore all’arrivo del rover Perseverance su Marte. La Nasa aveva dato il via alla missione Mars 2020 con il decollo nel luglio scorso. Il compito principale di questa veicolo tech è esaminare possibili tracce di vita e raccogliere campioni per un possibile rientro sulla Terra in futuro. Nota di colore, ma che dimostra l’importanza anche educativa e sociale dell’operato della NASA, il nome Perseverance era stato scelto dal 13enne Alex Mather, di Springfield in Virginia, dopo un contest nazionale. «Per me Perseverance significa che l’uomo non si arrenderà – aveva detto il ragazzino – nonostante le inevitabili difficoltà che affronteremo nella strada verso Marte».

Leggi anche: Speranza su Marte: la sonda degli Emirati Arabi oggi sul Pianeta rosso

Perseverance: tutti pronti per l’arrivo

Sul sito ufficiale della missione Mars 2020 è possibile seguire in ogni istante lo stato di avanzamento di Perseverance, che atterrerà nel cratere Jezero, una zona del pianeta rosso dove è altamente probabile rintracciare forme di vita antiche, come si legge nel comunicato della Nasa. Come altri paesi, anche gli USA stanno studiando il clima e la composizione atmosferica di Marte. Nei giorni scorsi gli Emirati Arabi con la sonda Hope e la Cina con la sonda Tianwen-1 sono arrivati di un pianeta che, a quanto pare, non è al centro dell’attenzione soltanto di Elon Musk.

Leggi anche: YouTube, c’è Spazio per tutti. Divulgare Musk&Co secondo Adrian Fartade

La diretta da Marte

Tra poche ore, dal canale YouTube della Nasa, sarà trasmessa la diretta per commentare l’atterraggio di Perseverance. Come già capitato in altre missioni spaziali, la presenza su Marte continuerà ad essere documentata grazie alle numerose telecamere (19 in tutto, mai così tante in una missione interplanetaria) che il rover ha a bordo e che consentiranno agli esperti di avere occhi nitidi sul pianeta rosso.

Leggi anche: Elon Musk vuole spedire un milione di persone su Marte