desc

Il progetto di Edison all’Arsenale di Venezia per una Biennale green

Lifestyle
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Il progetto di Edison all’Arsenale di Venezia per una Biennale green

La collaborazione fra la società energetica e l’esposizione di fama mondiale è nata nel 2018 e prosegue anche in vista della 17° edizione della Mostra Internazionale di Architettura

La collaborazione fra la società energetica e l’esposizione di fama mondiale è nata nel 2018 e prosegue anche in vista della 17° edizione della Mostra Internazionale di Architettura

Lifestyle

How will we live together? recita il titolo della diciassettesima Mostra Internazionale di Architettura alla Biennale di Venezia. Il chiaro riferimento è all’incerto futuro post pandemia, ma potrebbe esserci un’altra plausibile risposta: vivere in modo più sostenibile e attento nei confronti dell’ambiente. E a dare l’esempio è proprio la fondazione veneziana, che nel 2018 ha stretto una partnership con l’azienda energetica Edison, per valutare l’ottimizzazione energetica delle strutture e l’impatto della Mostra. La soluzione ad alta efficienza energetica è stata applicata alle Corderie dell’Arsenale lo scorso anno, producendo un’importante diminuzione dei consumi.

17. Mostra Internazionale di Architettura

Biennale sostenibile, un progetto nato tre anni fa

La collaborazione tra la società energetica e Biennale di Venezia nasce nel 2018. In quell’anno, Edison ha avviato una diagnosi energetica innovativa delle principali strutture con la maggiore intensità energetica e impatto della Mostra. Con l’obiettivo di individuare, attraverso tecnologie IoT e moderne tecniche di moderazione, alcuni interventi di miglioramento nell’utilizzo dell’energia.

Leggi anche:
Tu videogiochi, l’auto ti porta a destinazione. Il progetto di General Motors

La soluzione ad alta efficienza studiata e progettata da Edison è stata applicata lo scorso anno alle Corderie dell’Arsenale, riuscendo a ridurre in modo significativo il consumo energetico della struttura. I risultati indicano infatti una diminuzione dei consumi di energia elettrica superiore al 70%, oltre a evitare l’emissione in atmosfera di 22 tonnellate di CO2 all’anno. Inoltre, l’intervento preserva l’estetica industriale originaria: l’edificio delle Corderie è stato costruito nel 1303 e poi riedificate tra il 1579 e il 1585, sul progetto di Antonio Da Ponte, scultore e architetto celebre per il Ponte di Rialto.

Arsenale di Venezia

Arsenale di Venezia. Foto: sito del Comune di Venezia

La collaborazione tra Edison e Biennale per la 17

Il percorso condiviso tra l’esposizione di Venezia e la società energetica prosegue dunque anche nella prossima 17. Mostra Internazionale di Architettura, la seconda edizione che vede la collaborazione fra Edison e Biennale. L’evento, fra le più prestigiose e importanti manifestazioni culturali al mondo, si sarebbe dovuto tenere lo scorso anno, ma è stato rinviato per la pandemia. L’esposizione, curata dall’architetto, professore e ricercatore del MIT, Hashim Sarkis, aprirà sabato 22 maggio e terminerà domenica 21 novembre 2021 e si terrà ai Giardini, all’Arsenale e a Forte Marghera.

Leggi anche:
Dai trattori alle colonnine elettriche, passando per una startup

Nel periodo della mostra, Edison metterà a disposizione dei visitatori anche alcune postazioni smart, dotate di punti di ricarica energetica, e di Wi-Fi gratuiti, dove sostare per ricaricare il proprio smartphone.