Investimenti in startup in Italia: il 2017 si chiude con un calo del 23 per cento

Otto le operazioni milionarie registrate nel secondo semestre dell'anno che comunque non hanno risollevato di molto il totale dei finanziamenti registrati. I dati di StartupItalia! sono stati incrociati con quelli di FinSmes e Crunchbase

Il segno meno non sembra lasciare il dato sugli investimenti in startup del 2017. La cifra complessiva calcolata sulla base dei round chiusi e delle più significative campagne di crowdfunding lanciate negli ultimi 12 mesi ammonta a circa 136,6 milioni di euro raccolti, a fronte dei 178 che avevamo festeggiato nel 2016. La tendenza era già stata evidente al termine del secondo trimestre che pure si era chiuso con un round incoraggiante, anche se non completamente italiano: quello da 11 milioni di dollari di Soldo, startup fintech fondata da Carlo Gualandri con sede nel Regno Unito (qui la lista relativa al periodo gennaio-marzo 2017 e qui la timeline con il dettaglio di tutte le operazioni in Italia tra marzo e giugno). Se a giugno la percentuale di calo si era fermata al 12 per cento, i dati di StartupItalia! incrociati con quelli di FinSMES e Crunchbase ci parlano di una caduta degli investimenti alla fine dell’anno del 23 per cento.

© Howard Lake - licenza Creative Commons

Le operazioni milionarie

L’operazione più significativa di questi ultimi sei mesi del 2017 è stata quella chiusa da Satispay a settembre 2017 che, con un round da 18 milioni di euro, ha portato la raccolta complessiva della startup a 26,8 milioni di euro (ne avevamo parlato qui). Seguono a distanza BeMyEye con 9 milioni, Sfera con 7 milioni, Genenta Science con 7 milioni, il finanziamento europeo da 2 milioni ricevuto da Clairy, Borsa del credito con 1,6 milioni, Whoosnap con 1,3 milioni, Marinanow con 1,2 milioni e il milione di euro ricevuto rispettivamente da YOLO e FinScience. Nel computo finale abbiamo incluso anche due campagne di crowdfunding ospitate dalla piattaforma Mamacrowd che hanno significato un finanziamento di 1 milione di euro per Green Energy Storage e di 824 mila euro per The Digital Box.
Non può invece rientrare nel computo finale l’investimento ottenuto da Cloud4Wi di Andrea Calcagno e Davide Quadrini. L’azienda ha sede a San Francisco, ma ha festeggiato un successo che in parte è italiano: la startup attiva nel settore delle piattaforme di location analytics e marketing il 2 ottobre ha chiuso un round di serie B da 11,5 milioni di dollari, portando il capitale investito nella società a un totale di 15,5 milioni di dollari.

Lavazza scommette su Chili TV

A fine anno è stato annunciato dal Financial Times  che la famiglia Lavazza ha comprato il 25 per cento di Chili tv, investendo 25 milioni di euro nella piattaforma internet di contenuti video on demand. Un investimento che segnala l’entrata in campo di un grande industriale italiano. Chili ha oggi circa un milione di utenti e punta a 15 milioni nel 2020, quando il nuovo piano industriale stima di raggiungere il traguardo dei 300 milioni di ricavi.

La commessa record di Greenrail

Alla fine del 2017 c’è da segnalare anche un importante risultato commerciale raggiunto da una delle startup italiane più promettenti. Il 14 dicembre Giovanni De Lisi e la sua Greenrail si sono aggiudicati una commessa record da 75 milioni di euro per la produzione e la commercializzazione delle loro traverse ferroviarie ecosostenibili negli Stati Uniti per 15 anni. La cifra ovviamente non potrà rientrare nel calcolo complessivo degli investimenti in startup, ma rappresenta comunque un segnale positivo per l’innovazione made in Italy.

La lista dei principali investimenti del secondo semestre 2017

Di seguito riportiamo la lista dettagliata degli investimenti in startup registrati nel secondo semestre del 2017. Nell’elenco non abbiamo potuto inserire un importante aumento di capitale sottoscritto nel periodo citato dato che la cifra dell’operazione non è stata resa nota. Si tratta dell’ingresso di Datalytics nel programma di gellificazione di Gellify, dedicato alle startup b2b. La piattaforma di innovazione il 28 novembre ha chiuso un round di finanziamento a sostegno del software vendor Datalytics che impiega il phygital marketing, la gamification e la data visualization per aumentare la reputazione e la notorietà dei brand.

  1. Il 4 luglio 2017 la startup Sfera che vuole produrre una serra ipertecnologica per l’agricoltura sostenibile ha chiuso un round da 7 milioni di euro con Oltre Venture.
  2. Il 5 luglio l’ecommerce delle capsule compatibili IlCaffeItaliano ha chiuso un round da 320mila euro.
  3. Il 17 luglio la startup di Parma Medical Box, attiva del settore delle prenotazioni sanitarie online, ha chiuso un round da 300mila euro.
  4. Il 27 luglio la startup Wesii ha chiuso il suo primo round di investimento da 225mila euro con Wylab, Duferco Energia e Banca Patrimoni Sella.
  5. Il 2 agosto la startup sarda Marinanow, attiva nel settore della nautica, ha chiuso un round da 1,2 milioni di euro.
  6. Seed round da 600mila euro per Quomi il 4 agosto. La startup milanese ha ricevuto finanziamenti da vari investitori privati.
  7. Il 17 agosto la startup dei pagamenti online Satispay ha chiuso il round più significativo dell’anno. La cifra record è 18,3 milioni di euro con Banca Etica, Banca Sella Holding e Shark Bites che ha portato l’azienda di Alberto Dalmasso a quota 26,8 milioni di finanziamento ricevuti nel 2017.
  8. Il 4 settembre la startup milanese dell’insurtech Neosurance ha ottenuto un seed funding da 705mila euro da vari business angels.
  9. Il 12 settembre si registra un altro round milionario chiuso dalla startup che si occupa di terapia genica dei tumori attraverso l’ingegnerizzazione delle cellule staminali, Genenta Science. La cifra raccolta è stata di 7 milioni di euro.
  10. Il 13 settembre la startup romana 2Hire che si occupa di gestione da remoto dei veicoli ha ottenunto un seed funding da 600mila euro.
  11. Seed funding da 600mila euro anche per un’altra startup romana, Big Profiles, che ha elaborato un algoritmo per la profilazione dei clienti da parte delle aziende.
  12. Un finanziamento da 2 milioni di euro ottenuto il 27 settembre dall’Unione europea fa entrare in questa lista anche la startup Clairy che combatte l’inquinamento dell’aria nei luoghi chiusi attraverso le piante.
  13. Il 29 settembre la startup specializzata nella consegna di cibo Feat Food chiude un round da 350mila euro.
  14. Il crowdfunding è il protagonista del finanziamento da un milione di euro ottenuto da Green Energy Storage il 29 settembre sulla piattaforma Mamacrowd.
  15. Seed funding da 300 mila euro per PrestoFood.it tra il 27 settembre e il 3 ottobre. La startup del food delivery ha ricevuto finanziamenti da business angels in due tranche da 150mila euro.
  16. The Digital Box ha chiuso la sua campagna di crowdfunding su Mamacrowd a quota 824mila euro il 6 ottobre.
  17. Il 9 ottobre la prima piattaforma di crowdsourcing dedicata alla matematica applicata Mathesia ha chiuso un seed round da 700mila euro con un gruppo di importanti imprenditori e manager italiani.
  18. Il 12 ottobre la startup dell’analisi dei prezzi online (basata a Carpi nel modenese e a Londra) Competitoor ha chiuso un round da 469mila euro.
  19. Il 23 ottobre AppQuality ha ottenuto un aumento di capitale da 400mila euro da Italian Angels for Growth e Club degli Investitori.
  20. Aumento di capitale da un milione di euro il 24 ottobre per YOLO: ha guidato l’investimento Barcamper Ventures, fondo di venture capital gestito da Primomiglio. Coinvolti anche Miro Ventures e Mansutti.
  21. FinScience, startup milanese attiva nel settore del fintech, ha chiuso un seed round da un milione di euro il 9 novembre.
  22. Il 21 novembre la startup bresciana di equity crowdfunding Two Hundred ha chiuso un round da 300mila euro con business angels e investitori privati.
  23. L’ultimo round milionario del 2017 è quello chiuso da BeMyEye. La startup basata a Londra e a Milano ha ottenuto un finanziamento da 9 milioni di euro il 21 novembre.
  24. Playwood, la startup romana specializzata in arredamento modulare ha chiuso un round da 400mila euro il 27 novembre.
  25. L’11 dicembre la startup agritech Sfera ha chiuso un round da 500mila euro con il Club degli Investitori.
  26. Il 13 dicembre il programma dell’Unione europea Horizon2020 ha destinato un finanziamento da 772mila euro ad Ablio, la startup degli interpreti online con sedi a Roma e Los Angeles.
  27. Il 15 dicembre Whoosnap ha chiuso un aumento di capitale da circa 1.3 milioni di euro. A guidare l’operazione, LVenture Group e Focus Futuro. 
  28. Il 19 dicembre Borsadelcredito.it ha chiuso un nuovo round di finanziamento da 1,6 milioni di euro, sottoscritto da un gruppo di investitori guidati da P101.
  29. Il 21 dicembre la startup degli investimenti immobiliari Walliance ha chiuso un round di investimento da 750mila euro.
  30. Il 22 dicembre la startup di social lending Soisy ha ottenuto un aumento di capitale da 891mila euro.

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter