Nasce Primo Space, fondo per lo spazio: 58 mln per volare tra le stelle
single.php

Ultimo aggiornamento il 27 luglio 2020 alle 12:50

Nasce il primo Fondo italiano per lo spazio: 58 mln per volare tra le stelle

Resmini: "La Space Economy è un settore di primario rilievo in Italia, con un valore di produzione di circa 2 miliardi di euro e con oltre 7.000 addetti in tutta la filiera. Fino ad ora mancava un fondo di venture capital"

Non è ancora in orbita, ma il lancio è andato comunque bene: Primo Space, il primo fondo di venture capital tecnologico specializzato negli investimenti in campo spaziale, promosso da Primomiglio SGR, e focalizzato sull’industria spaziale italiana, è decollato forte di una dotazione iniziale di 58 milioni di euro.

Leggi anche: Da Apollo 13 fino alla nuova Space Economy e alle missioni su Marte. La “rivoluzione spaziale” è appena iniziata

Il closing di Primo Space ha raggiunto una dotazione iniziale di 58 milioni di euro e ha registrato l’apporto di importanti investitori, come il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI, parte del gruppo BEI), CDP Venture Capital SGR per conto di FOF VenturItaly, Compagnia di San Paolo, Luigi Rossi Luciani S.a.p.a., Banca Sella, oltre alla stessa SGR con i suoi key man. L’obiettivo di raccolta è fissato a 80 milioni di euro. L’investimento da 30 milioni di euro da parte del FEI è supportato dal Piano d’Investimento per l’Europa della Commissione Europea, nonché dal programma pilota per lo spazio di InnovFin Equity, finanziato dal budget di Horizon 2020. Il nuovo fondo nasce con il supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana, che lo ritiene strumento importante da affiancare ad altri interventi per lo sviluppo delle attività spaziali, e della Fondazione E. Amaldi, principale advisor di Primo Space nella valutazione tecnica e nella due diligence tecnologica.

Paolo Gentiloni, Commissario per l’Economia, ha commentato: “Le aziende impegnate nello sviluppo di tecnologie innovative per il settore spaziale si avventurano davvero verso l’ignoto. Sono particolarmente lieto che l’Unione Europea stia finanziando questo fondo innovativo, unendo le forze con l’Agenzia Spaziale Italiana, aprendo la strada a nuovi investimenti e alla creazione di posti di lavoro in questo settore in rapida crescita”.

“La partenza di Primo Space corona un lavoro di sviluppo durato due anni, portato avanti con il supporto tecnico e di conoscenze della Fondazione E. Amaldi, e rappresenta un nuovo salto di qualità nell’ampliamento del portafoglio e nel coinvolgimento di nuovi team di gestione focalizzati sul venture capital e l’innovazione tecnologica”, ha invece detto Gianluca Dettori, presidente di Primomiglio SGR.

“La Space Economy è un settore di primario rilievo in Italia, con un valore di produzione di circa 2 miliardi di euro e con oltre 7.000 addetti in tutta la filiera. Fino ad ora mancava un fondo di venture capital specializzato e Primo Space Fund rappresenta un’importante opportunità per supportare l’innovazione tecnologica del nostro Paese”, ha invece aggiunto Enrico Resmini, CEO e DG di CDP Venture Capital SGR SpA – Fondo Nazionale Innovazione.

Leggi anche: SIOS20 | Che cos’è stato Startup Italia Open Summit 2020 Summer Edition

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter