SIOS20 | Che cos'è stato Startup Italia Open Summit 2020 Summer Edition - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 27 luglio 2020 alle 11:05

SIOS20 | Che cos’è stato Startup Italia Open Summit 2020 Summer Edition

La nostra prima edizione tutta digitale, con oltre mezzo milione di spettatori. Ma non ci fermiamo qui: stiamo già lavorando alla Winter Edition del 14 dicembre

Quando abbiamo capito che il Mondo stava cambiando, forse per sempre, e che ci saremmo dovuti adattare almeno per un po’ a una “nuova normalità”, ci eravamo già messi al lavoro sulla nuova edizione di SIOS20. A quel punto abbiamo capito anche che le storie che avremmo voluto raccontare sono le stesse che già raccontiamo giorno per giorno sulle pagine di StartupItalia: le startup, per definizione, sono le imprese capaci di reagire al cambiamento come quello arrivato in questi mesi e che ha cambiato il modo in cui oggi lavoriamo, ci parliamo e immaginiamo i prodotti e i servizi per l’utente.

 

Così ci siamo messi al lavoro per raccontare queste storie: è stato allora che il curatore di SIOS, Giampaolo Colletti, ha sfoderato una definizione che ha finito per dare il titolo a questa edizione. Unbreakable Generation, ovvero “una generazione di innovatrici e innovatori che non si arrende e che prova a ridefinire rapidamente il proprio modo di vivere, lavorare, entrare in relazione con la comunità”. Detto, fatto: abbiamo acceso la macchina, abbiamo varato un’edizione completamente digitale lavorando spalla a spalla con Innois (e che sarebbe stata impossibile senza il supporto dei nostri partner:, Cisco, Enel, illimity, Nana Bianca, Oracle e Telepass Pay) e abbiamo lasciato la parola a chi di queste storie è il vero protagonista.

 

Un appuntamento lungo tre giorni, tutto digitale (ma non nascondiamocelo: incontrarvi e conoscervi ci è mancato tanto!) e che ha visto la partecipazione di speaker e ospiti da ogni parte del mondo. Alla fine abbiamo contato 75 nomi avvicendarsi nelle 16 ore di diretta sui social di StartupItalia, con tre mattinate dedicate al tema attualissimo della Unbreakable Generation e quattro workshop verticali che hanno toccato temi che da sempre ci stanno molto a cuore: abbiamo parlato di strumenti e servizi per le startup con Oracle, di digital transformation con Cisco, di leadership femminile e di STEM con illimity in un’iniziativa che è perfettamente complementare ad Unstoppable Women, e infine abbiamo dedicato un approfondimento al tema che ormai tiene banco da mesi, ovvero la pandemia, assieme a Sanofi Pasteur.

Ma StartupItalia Open Summit 2020 Summer Edition powered by Innois è stato qualcosa di più dei semplici numeri.

Tre giorni di racconti e di emozioni

Nel nostro racconto abbiamo provato ad abbracciare tutto quanto costituisce oggi la nuova normalità. Così abbiamo ascoltato Luca Ferrari, CEO di Bending Spoons, raccontarci di come la sua azienda si sia messa a disposizione della collettività per dare vita a immuni. Oppure Ilaria Capua, uno dei volti più presenti in TV durante tutta questa emergenza, ci ha spiegato davvero qual è l’impatto dell’uomo sul pianeta che abita e viceversa: offrendoci un punto di vista differente su quanto stiamo vivendo. Abbiamo ascoltato le interviste di Marco Montemagno a Max Ciociola, founder di Musixmatch, alla giornalista scientifica Roberta Villa, al fondatore di Rockin’1000 Fabio Zaffagnini e al Direttore Generale di Fondazione di Sardegna Carlo Mannoni, e le stimolanti conversazioni tra Paolo Barberis e la scrittrice Francesca Cavallo, e tra David Casalini e Carlo Mannoni.

Sul palco (virtuale) di SIOS20SE sono saliti anche il CEO di Cisco Italia, Agostino Santoni, il Chief Communication Officer di illimity Isabella Falautano che proprio in questa edizione di StartupItalia Open Summit ha fatto debuttare un nuovo progetto della banca nuova (si chiama illimitHER e ci accompagnerà fino alla fine dell’anno con appuntamenti mensili), e poi Luisella Giani che per Oracle gestisce tutti i processi di Industry Transformation a livello continentale e che ci ha mostrato come la tecnologia era già pronta a rispondere alla nuova normalità di cui vi abbiamo parlato.

Tra gli ospiti speciali di questa edizione tutta digitale c’è stato Cristian Fracassi, CEO di Isinnova, che durante il lockdown si è inventato un modo per trasformare una maschera da immersioni in un respiratore: un’idea free e open source che ha salvato vite in tutto il pianeta, letteralmente, è che ha cambiato la vita di Cristian stesso e della sua azienda. In materia di cambiamento, il professor Carlo Ratti del Massachusetts Institute of Technology ci ha illustrato i cambiamenti in atto nella nostra società e di conseguenza nel nostro stile di vita nelle nostre città: a volte cambiamenti piccoli, a volte cambiamenti enormi, ma che possiamo provare a governare. Magari anche con un approccio come quello proposto da Matteo Zallio, questa volta da Stanford, che ha dato vita a un altro progetto free e open source per creare Handy.

Le startup e l’isola del tesoro

A SIOS20SE abbiamo avuto, naturalmente!, spazio anche per le startup: quelle che stanno crescendo, come Wait4Call e Paginemediche, e quelle che invece sono già in un certo senso affermate. Christian Padovan, CEO di Wash Out, e Davide Cervellin (Chief Marketing&Data Officer di Telepass9) ci hanno raccontato come un’idea sia arrivata a diventare un pezzo del mosaico di servizi che Telepass sta assemblando per i suoi clienti, dando vita a quella che da sempre noi chiamiamo Open Innovation. E poi abbiamo anche guardato oltre, grazie all’iniziativa Bocconi4Innovation che abbiamo raccontato con Massimo Della Ragione, e con la prospettiva unica di chi è presente in tutto il mondo come Enel Innovation Hubs raccontata da Fabio Tentori.

Il giorno 3 di questa edizione è stato poi dedicato interamente a un tema che ci sta molto a cuore: l’innovazione e la Sardegna, storicamente una terra capace di dare vita ad aziende importantissime per il digitale italiano. Basti citare Tiscali, ma oggi il tessuto imprenditoriale è ricco di altri spunti: di esempi ne abbiamo offerti tantissimi nel corso della giornata del nostro SIOS Sardinia Edition, ma soprattutto ci siamo portati a casa l’impegno da parte di Fondazione di Sardegna, che ha dato vita a Innois che è stato il nostro compagno di viaggio in questa tre giorni, del Sottosegretario del MISE Alessandra Todde, dei rettori delle Università di Cagliari e Sassari Maria Del Zompo e Massimo Carpinelli, e dell’amministratore di CRS4 Giacomo Cao di continuare a sostenere la crescita di un ecosistema capace di varcare il mare e allargarsi a tutta Europa per portare innovazione.

Di esempi di questa innovazione ce ne sono moltissimi. Sardex ha appena messo a segno un importante investimento da parte di CDP Venture Capital SGR e l’annuncio è arrivato proprio in occasione di SIOS20SE, e l’amministratore delegato del nuovo Fondo Nazionale Innovazione Enrico Resmini ha commentato assieme al direttore di StartupItalia Anna Gaudenzi la filosofia e il metodo che stanno dietro agli impegni e le operazioni che questa nuova realtà sta mettendo in campo. Ma non possiamo trascurare anche altre belle realtà come Nausdream, Healthy Virtuoso, o Wastly di Paola Obino impegnata nel dare vita a un’economia circolare del riciclo: idee che si trasformano in impresa, e che trovano il sostegno di importanti VC come Andrea di Camillo (P101), Gianluca Dettori (Primomiglio), Fabio Cannavale (BHeroes) e Massimiliano Magrini (United Ventures), tutti speaker di questa edizione di SIOS.

Ci rivediamo il 14 dicembre?

Assieme al rettore dell’Università Bocconi, Gianmario Verona, abbiamo anche avuto l’occasione di rinnovare una collaborazione per noi molto importante: dopo il successo dell’edizione 2019, anche l’edizione 2020 di StartupItalia Open Summit sarà realizzata in partnership con l’ateneo milanese. Forse è ancora presto per dire se sarà possibile di nuovo incontrarvi di persona, ma ci siamo già messi al lavoro per dare vita a un evento che nelle nostre speranze possa segnare il momento di ripartenza definitiva verso un 2021 che sarà in ogni caso diverso da tutto quanto abbiamo sperimentato fino a oggi.

A dicembre ci arriveremo con il sostegno di oltre mezzo milione di voi che ci ha seguito sul sito di StartupItalia e sui nostri social, che si è unito alle nostre live e ci ha fatto sentire (purtroppo solo a distanza) ancora una volta l’abbraccio e la forza dell’ecosistema innovazione. Per questo è doveroso esprimere a tutti voi la nostra profonda gratitudine, e ringraziamo anche tutti i partner e chi ci ha aiutato a dare vita a questa inedita Summer Edition digitale. L’appuntamento è quindi per il 14 dicembre ma, come si dice in questi casi, restate sintonizzati: le tappe che ci condurranno a quella data saranno moltissime, saranno tutte interessanti e abbiamo in serbo parecchie novità. Vedrete che StartupItalia è più Unbreakable che mai!

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter