Il piano "Italia Cashless" accelera? Incontro tra Conte, Banche e Poste
single.php

Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2020 alle 10:09

Il piano “Italia Cashless” accelera? Incontro tra Conte, Banche e Poste

Vertice serale a Palazzo Chigi per riprendere i fili del discorso.

Era il cavallo di battaglia dei 5 Stelle. All’inizio dell’estate sembrava persino che potesse permettere di risparmiare per intero l’IVA sulle merci acquistate. Poi non se ne è saputo più nulla. Parliamo, ovviamente, del progetto di lotta alla circolazione del contante che ha preso il nome di Piano Italia Cashless. Non avevamo sue notizie da un po’, ma poi nella serata di ieri una nota di Palazzo Chigi ha rimesso in moto le speranze (o i timori, a seconda che si creda o si avversi la misura) di chi vorrebbe agevolazioni per pagare in contanti.

Leggi anche: Tetto al contante: in Europa misura impopolare. C’è in 12 Paesi su 27

Le novità sul Piano Italia Cashless

Secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella serata di ieri, subito dopo aver firmato l’ultimo Dpcm sull’emergenza Covid-19, ha incontrato i principali prestatori di servizi di pagamento in Italia per parlare del progetto “Italia cashless”. Tutti i partecipanti all’incontro sono “pronti per partire e collaborare insieme al Governo per la piena riuscita del progetto”, fa sapere la presidenza del Consiglio.

© Palazzo Chigi

Leggi anche: Il 90% dei manager presenti all’Ambrosetti vuole il MES

Primo incontro “molto positivo”

Per il premier si è trattato di un confronto operativo “molto positivo. Anche loro si rendono tutti conto dell’importanza per il Paese perché questo significherà, evidentemente incentivare tutti ai pagamenti digitali, significherà non solo beneficiare e rendere più efficiente il sistema dei pagamenti, più spedito trasparente e tracciabile: in prospettiva significa anche porre le basi per recuperare un’economia sommersa, per disincentivare i pagamenti in nero, cosa che ci fa molto male. Quindi si pongono le basi per l’obiettivo fondamentale da me dichiarato per l’intero governo: pagare tutti ma pagare meno”.

Leggi anche: Banconote vettore di virus? E gli italiani le abbandonano per il cashless

“Il modo migliore per arrivarci è recuperare appunto risorse in chiaro e transazioni in chiaro”, ha aggiunto. “Sta per partire piano cashless per la digitalizzazione dei pagamenti, c’è un boom in questi mesi. Può essere – secondo il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri – una grande leva per combattere l’evasione fiscale. Questo governo quando ha fatto annunci li ha rispettati”.

Leggi anche: Quando il bonus è malus. Tutti i flop degli aiuti economici post pandemia

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter