Covid, Roma con Parigi pensa alla quarantena light - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 9 settembre 2020 alle 16:18

Covid, Roma con Parigi pensa alla quarantena light

Ma il comitato scientifico francese gela ogni entusiasmo: «Presto il governo dovrà prendere decisioni difficili». Per la Francia nuovi lock down regionali in vista?

Il governo francese «sarà obbligato a prendere alcune decisioni difficili entro 8 o 10 giorni al massimo». È quanto ha detto oggi Jean-François Delfraissy, presidente del Consiglio scientifico che affianca i vertici del Paese nelle decisioni in tema di lotta al Coronavirus. Per Delfraissy, il livello di epidemia del Covid-19 in Francia è “preoccupante”: «ci si può ingannevolmente rassicurare» perché l’aumento della circolazione del virus ha «attualmente poche ricadute» sul sistema sanitario, ma può verificarsi «un aumento rapidissimo, esponenziale, in un secondo tempo», ha precisato, citando «in particolare» la situazione della regione «Provenza-Alpi-Costa Azzurra». Benché non abbia fatto espliciti riferimenti a nuove chiusure, le sue parole sembrano presagire a lock down di ambito regionale.

Leggi anche: AstraZeneca, sospesi tutti i test sul vaccino. Giù il titolo in Borsa

Anche in Italia si studia la quarantena light

Ma intanto anche il nostro Paese si pone nella scia francese che, come riportato ieri, sta valutando se è possibile ridurre la quarantena di una sola settimana, così da non gravare troppo sull’economia e aumentare l’adesione di tutti coloro che, al momento, non la rispettano.  Parigi dovrà prendere la decisione già il prossimo venerdì anche se gli ultimi dati sulla diffusione del Coronavirus non permetteranno certo di prendere la scelta a cuor leggero.

Leggi anche: Coronavirus, per la Francia bastano 7 giorni di isolamento domiciliare

Il presidente francese Emmanuel Macron

Leggi anche: Daily Tampon, è italiano il Covid test salivare che dà responsi in 3 minuti

«Qualche Paese – ha detto il premier Giuseppe Conte – sta discutendo della riduzione della quarantena, è prospettiva importante. Se dovessimo ridurre la quarantena si ridurrebbero anche i costi sociali ed economici». Matteo Bassetti del San Martino di Genova trova in merito ha fatto notare che «se la Francia abbassa a sette giorni e a Ventimiglia restano quattordici non ha senso».

Leggi anche: Ricercatori italiani: dati vaccino russo paiono “copia-incolla”

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter